È finalmente arrivato in tutte le sale cinematografiche italiane il nuovo capitolo della saga di James Bond, Spectre. Diretto da Sam Mendes, il ventiquattresimo film della serie di 007, prodotta dalla EON Productions, ha come protagonista Daniel Craig che, per la sua quarta interpretazione dell’agente segreto James Bond, ha girato numerosissime scene di Spectre in Tirolo, in Ötztal, luogo che ha ospitato il cast di top attori tra le piste da sci e le splendide vette alpine.

Tra il 2014 e il 2015, infatti, Sölden, la destinazione sciistica per eccellenza nell’Ötztal, è stata letteralmente invasa dagli attori e dalle oltre 500 persone appartenenti alla crew del film. L’affascinante agente segreto ha girato le migliori scene d’azione tra inseguimenti e sparatorie sulle piste di Sölden e sulla strada panoramica del ghiacciaio con il tunnel su strada più alto d‘Europa. Nel freddo inverno tirolese oltre a Daniel Craig c’erano grandi attori come Ben Whishaw, Léa Seydoux e Dave Bautista. La produttrice Barbara Broccoli ha elogiato “la super infrastruttura a 5 stelle che si estende da valle fino ai 3.000 metri d’altitudine” che lei e il suo team hanno trovato durante i lavori di ripresa.

Le 10 cose da fare in Tirolo sulle Orme di 007

Il Tirolo, con più di dieci milioni di arrivi da più di 50 paesi circa 44 milioni di pernottamenti nell’anno turistico 2013/14 e 34 associazioni regionali, è una delle destinazioni turistiche leader dell’arco alpino. Il turismo tirolese vanta una storia di quasi 200 anni ed è contrassegnato da numerose esperienze pionieristiche. Gli ospiti apprezzano, sia d’estate che d’inverno, le straordinarie esperienze a contatto con la natura, l’alta qualità in fatto di servizio e infrastrutture e l’ospitalità rinomata a livello internazionale. Ecco alcune delle migliori attività che si potranno svolgere in questo magnifico luogo.

1. Biathlon

Il fiato viene a mancare e la mano trema, ma gli agenti segreti centrano il bersaglio nonostante tutti gli ostacoli che trovano sul loro cammino. Questo accade anche nel biathlon, una combinazione tra sci di fondo e tiro al bersaglio perfetta da praticare in questi splendidi scenari del Tirolo.

2. Inseguimento con snowkite

Gli spaghi si tendono, il kite si innalza e l’adrenalina scorre nelle vene. Gli snowkiter ondeggiano sulla neve soltanto con la forza del vento. Anche l’eclettico James Bond imparerebbe in fretta a padroneggiare uno snowkite, sport invernale in cui vengono utilizzati degli aquiloni da trazione per farsi trainare su superfici innevate come pianori, pendii montuosi o laghi ghiacciati.

3. Una discesa in slittino al chiaro di luna

Come conquistare meglio una Bond girl se non con una romantica discesa in slittino sulla neve? Anche l’agente 007 sarebbe sorpreso di vedere a quale velocità riesce a sfrecciare a valle con una slitta. E questo anche di sera: alcune piste da slittino, infatti, sono perfettamente illuminate per rendere unica la discesa nelle ore serali.

4. Allenamento per agenti in erba nello Snowpark

Gli agenti in erba si danno appuntamento qui. I salti e le acrobazie dei freeskier e degli snowboarder sono un codice segreto per gli insider. Soltanto loro, infatti, conoscono il significato di “Cork 7″, “Rodeo” o “Switch 540 Japan”.

5. Pernottamento glamour in un rifugio

Se James Bond dorme con la sua donna in un rifugio, è senza dubbio in una suite molto esclusiva. E già che c’è, non risparmia di certo sul menù e si concede il meglio offerto dalla cucina pluripremiata del rifugio. A questo link troverete tutte le informazioni utili.

6. Incontro segreto nella grotta di ghiaccio

Un punto d’incontro perfetto per scambiarsi informazioni senza attrarre l’attenzione sono le grotte di ghiaccio visitate dai turisti. I veri agenti possono mischiarsi tra la folla e passarsi le informazioni segrete. La grotta di ghiaccio nel Ghiacciaio dello Stubai, situata a 30 metri sotto la pista da sci al Ghiacciaio dello Stubai, vi aspetta sia d’estate che d’inverno un mondo spettacolare di neve e ghiaccio. Nella grotta di ghiaccio a circa 3.000 metri d’altitudine ci si trova letteralmente dentro il ghiaccio blu ed eterno del ghiacciaio dello Stubai. Nella grotta alta 2,5 metri e larga 2,5 metri si possono distinguere i diversi strati di ghiaccio e i depositi di sedimenti.

7. Igloo-bar

Anche gli agenti segreti possono concedersi di tanto in tanto un drink al sole. Un igloo-bar è il posto ideale per farlo: innanzitutto perché il Vodka Martini resta fresco e poi perché si ha un’ottima visuale. Questo luogo non è perfetto solo per James Bond, che potrà gustarsi il suo cocktail rigorosamente agitato, non mescolato, ma anche per tutti coloro che vorranno provare un’esperienza unica e impareggiabile.

8. Partecipare alle festa della gara dell’Hahnenkamm a Kitzbühel 

All’improvviso il silenzio. Dal tratto denominato “Hausbergkante” appare il profilo di uno sciatore. Atterra sulle lamine dopo un lungo salto. Attorno esplodono incitazioni, grida, applausi. Il tempo sembra essersi fermato. All’arrivo lo sciatore getta le braccia in aria, il pubblico esulta. Miglior tempo! Una scena che, dalla prima edizione della gara dell’Hahnenkamm nel 1931, si ripete ogni anno. La leggenda continua. Ian Flemming, ‘creatore’ di James Bond ha passato un notevole tempo a Kitzbühel, il suo agente 007 ha imparato a sciare lì.

9. Incontro con informatori presso il Festival invernale del Tirolo Erl

Bond muove i suoi passi sia sul parquet dell’Opera che in spericolati inseguimenti. È quindi probabile che gli agenti segreti si confondano tra il pubblico del palazzo del Festival del Tirolo Erl. Con la sua facciata nera e spigolosa potrebbe sembrare il covo di un avversario di Bond.

10. IceQ: un luogo da 007

Leggendaria è la figura di James Bond e leggendaria è anche l’IceQ, la location 007 per eccellenza in cima al monte Gaislachkogl. Il ristorante IceQ ha aperto nel 2013 e, grazie alla sua posizione a quota 3.048 m d‘altitudine e la sua struttura innovativa, è uno degli edifici più spettacolari delle Alpi. 900 m² di facciate di vetro risplendono alla luce del sole e offrono una vista mozzafiato sulle Alpi dell‘Ötztal. “E’ surreale, sembra un quadro” ha detto meravigliato l’attore Dave Bautista appena arrivato sulla cima del monte Gaislachkogl. Proprio spettacolare. La struttura a cubo dell’IceQ gioca nel film un ruolo fondamentale, ma non come tempio delle specialità gastronomiche come in realtà è, bensì come clinica futuristica nella quale l’antagonista Christoph Waltz trama del male.