Sembrava non dover arrivare mai, ma il freddo, finalmente, è arrivato. Così la pensano gli sciatori che quest’anno hanno dovuto aspettare più del solito ad indossare gli scarponi. Ma adesso ci siamo. L’Alta Badia è pronta e, forse consapevole della lunga attesa, parte con una serie di offerte che vanno al di là delle splendide bellezze naturali. La valle quest’anno punta forte sul binomio cucina-montagna, visto che i ristoranti di queste parti conquistano stelle gastronomiche e migliaia di gourmet adoranti. Anticipare la settimana bianca, prima del Natale, conviene anche dal punto di vista economico. Anche se alla fine di novembre la neve non è sempre perfetta, le teniche di innevamento all’avanguardia non fanno sentire troppe differenze con i periodi più bianchi.

In Alta Badia dal prossimo week-end al 23 novembre 4 pernottamenti, 4 giorni di skipass, noleggio e lezioni di sci si ottengono al prezzo di tre. Il tutto senza trovare file e calca di Natale.

Ma se chi va per piste sa benissimo cosa fare, chi visita l’Alta Badia senza sciare non si limiterà ad aspettare i cari a fondo valle: sono tantissime le attività alternative. Si comincia dalle passeggiate sui sentieri, il nordic walking, specialità sportiva non agonistica, divertente e molto salutare. Nella valle ci sono oltre 50 chilometri di sentieri: il più affascinante parte da Corvara e raggiunge le cascate ghiacciate del Pisciadù. Bastano semplici scarpe da trekking, dei bastoncini e una cartina.

Altra ipotesi alternativa allo sci in Alta Badia è il gioco del curling, i birilli su ghiaccio, gli incontri si organizzano sul lago Sompunt. Molto piacevole risalire all’alba le cime del gruppo del Sella e del Sassongher Col Alto ogni martedì e giovedì mattina il rifugio Col Alt propone la salita con il gatto delle nevi dal centro di Corvara con partenza alle 6,50 e alle 7,20 per gustare una colazione a base di prodotti altoatesini nel silenzio maestoso delle Dolomiti.

Il Alta Badia si arriva in aereo, a Bolzano e Verona, entrambe raggiungibili da Roma con voli Alitalia. Per voli low cost collegamenti c’è l’aeroporto di Treviso www.ryanair.it. In treno la stazione più comoda è Brunico, da lì si prosegue per la Val Badia con pullmann di linea. www.trenitalia.it. In auto bisogna imboccare l’autostrada del Brennero, uscire a Bolzano e percorrere il passo Gardena, oppure a Bressanone, prendendo la SS della Pusteria.