Con l’arrivo della primavera, la voglia di partire per una vacanza, anche solo di qualche giorno, aumenta in modo esponenziale. Visitare una città italiana, passeggiare nei parchi, andare alla scoperta di piccoli borghi caratteristici dell’entroterra… con il bel tempo tutto sembra possibile. Ecco allora che, in occasione del ponte del 25 aprile potreste scegliere di visitare Firenze.

Città d’arte per eccellenza, culla di cultura e patria di scrittore, artisti e pittori di fama mondiale, Firenze merita di essere vista, almeno una volta nella vita. Quale momento migliore se non la primavera? Se decidete così di trascorrere questo ponte nel cuore della Toscana ci sono alcune attività da fare assolutamente e alcuni luoghi da non perdersi.

Firenze: cosa vedere e cosa fare il 25 aprile

Se avete scelto Firenze come meta per il vostro ponte del 25 aprile, ne rimarrete entusiasti. Tanto per cominciare, prima di partire, se vi collegate al sito degli Uffizi, il museo più famoso della Toscana e d’Italia, potete prenotare la vostra visita evitando così, una volta sul posto, lunghe code e attese infinite. Entrare in questo luogo è infatti un’emozione senza pari che vi porterà in un viaggio artistico tra le epoche, gli stili e la storia. A pochi passi dalla Galleria degli Uffizi vi è il cuore di Firenze: Piazza della Signoria dove potrete ammirare Palazzo Vecchio.

Dopo un po’ di cultura, rimanendo in tema di bellezze senza tempo vi consigliamo di visitare il Duomo e il Campanile di Giotto. Sono due monumenti architettonici, maestosi e senza tempo. Con il loro caratteristico marmo bianco e verde spiccano nel cuore di Firenze e, se salite in cima al campanile, godrete di una vista spettacolare. Da qui è assolutamente imperdibile una visita al Battistero di San Giovanni con la sua porta color oro, denominata Porta del Paradiso.

Continuando un tour tra le chiese, perchè al di là di ogni credo religioso meritano assolutamente di essere viste, potrete ammirare la Cattedrale Metropolitana di Santa Maria del Fiore, la Basilica di Santa Maria Novella e la chiesa di Santa Maria del Carmine. Qui potrete anche visitare la Cappella Brancacci al cui interno vi è un affresco di rara bellezza che racconta la storia della salvezza dell’uomo.

Sperando nel bel tempo, durante il ponte del 25 aprile a Firenze potreste anche decidere di ammirare la città da un punto di vista diverso. Alla sera magari potreste fotografare nella vostra mente uno scorcio unico di questa città, scoprendola da Piazzale Michelangelo. Qui la vista su Firenze è spettacolare. Oppure, complice il sole, la primavera e la voglia di estate, durante questo viaggio a Firenze potreste scegliere di scoprire un lato meno turistico forse della città: il Giardino di Boboli. Parco storico della città, inizialmente giardino di Palazzo Pitti, oggi è uno dei più importanti esempi di giardino all’italiana con un museo a cielo aperto. Ad ogni angolo infatti troverete statue, sculture e strutture architettoniche uniche nel loro genere.

Rimanendo poi all’aria aperta potreste spostarvi su Ponte Vecchio, luogo centrale di Firenze. Un tempo sede di botteghe artigiane, oggi ospita laboratori orafi di grande bellezza e valore. Passeggiando qui, sospesi sopra l’Arno  e godendo di un panorama unico capirete perfettamente perchè Firenze è stata centro culturale, politico ed economico dell’Italia per diversi anni.