San Marco è il patrono di Venezia e la celebrazione di questa festività è proprio il 25 aprile. Trovarsi nella splendida città lagunare in questo periodo dell’anno significa così trovarsi immersi in una cerimonia di una bellezza rara e senza paragoni. Per questo 25 aprile 2017, il Sindaco Luigi Brugnaro e l’amministrazione comunale hanno organizzato una grande festa che si terrà a Palazzo Ducale.

Nell’ambito delle celebrazioni per San Marco verrà infatti reso onore alle “eccellenze veneziane e metropolitane” consegnando ai cittadini e agli enti che contribuiscono a dare prestigio a Venezia il “Premio Festa di San Marco”. Ma per il 25 aprile, oltre a questa festa, Venezia è pronta a regalare ai visitatori tantissime altre sorprese.

Festa di San Marco a Venzia: cosa fare il 25 aprile

Tanto per cominciare, se decidete di trascorrere il 25 aprile e Venzia bisogna conoscere la storia di questa festività. Tutto nasce quando nel 828 le reliquie di San Marco furono trafugate da Alessandria D’Egitto e trasportate a Venezia da due mercanti. Per rubarle, leggenda vuole che i due abbiano nascosto le reliquie sotto un carico di carne di maiale per evitare i controlli da parte dei musulmani.

Quando le reliquie di San Marco giunsero a Venezia la città fece festa e il patrono venne rappresentato con la figura di un leone alato con una spada e una libro tra le zampe che riporta la scritta, in latino: “Pace a Te o Marco Mio Evangelista”. Un tempo per celebrare il 25 aprile e San Marco si faceva una processione, tradizione mantenuta ancora oggi. Oltre alla processione il 25 aprile a Venezia c’è anche la famosa messa celebrata nell’omonima Basilica di San Marco.

A questa usanza si aggiunge però anche la Festa del Bocolo, che prevede l’usanza di regalare un bocciolo di rosa alla donna che si ama.  L’usanza nasce dalla storia dell’amore tra Maria Partecipazio e Tancredi, il cui sentimento era ostacolato dalla diversità sociali. Versione alternativa, altrettanto valida, che racconta la nascita di questa usanza si ricollega a San Marco in quanto accanto alla tomba del patrone si dice esista un roseto di rara bellezza.

Ovviamente il 25 aprile è anche la Festa della Liberazione e Venezia, come quasi tutte le città italiane, celebra questa ricorrenza con il rito dell’Alzabandiera e l’omaggio ai caduti. Punti importanti dove celebrare questa festa a Venezia sono Campo Santa Margherita, le Fondamenta San Giacomo sull’isola della Giudecca e Sestiere di Cannareggio dove si svolge il “Percorso della Memoria”.