Dal 16 al 18 settembre Assisi torna ad ospitare il World Tourism Expo promosso dall’ UNESCO, appuntamento mondiale ed unico specializzato nel turismo dei siti riconosciuti patrimonio dell’umanità.

Saranno più di 150 i tour operator, provenienti da tutto il mondo, che potranno informarsi sull’offerta turistica dei luoghi inseriti nel World Heritage List, che grantisce  le mete d’eccellenza di un turismo responsabile da poter inserire così nei cataloghi internazionali.

I numeri della manifestazione confermano che c’è molta sensibilizzazione del mercato nei confronti di un turismo culturale sostenibile.

Sono sempre più i turisti che vogliono vivere un’esperienza  emozionale e che vogliono visitare quindi i siti Unesco, certi in questo modo di essere in una località speciale o di essere di fronte ad un paesaggio incredibile.

Alla vigilia della sua seconda edizione il Salone Mondiale del turismo nelle città e nei siti UNESCO ha registrato un aumento generale delle adesioni del 30%.

Gli italiano sono presenti con il  70% dei siti, ma si registra anche  l’ingresso di numerosi paesi stranieri come Cuba, il Giappone, la Tunisia, la Croazia e la  Giordania.

Marco Citerbo, direttore del Wte, ha inoltre annunciato la grande novità della prossima edizione del 2012: il lancio delle tre “Giornate della Dieta Mediterranea”, un iniziativa parallela che risponde forse alla sempre maggiore spinta di un turismo enogastronomico.