La località di Porretta, situata nella regione settentrionale dell’Emilia Romagna, è un antichissimo centro termale.

I reperti archeologici venuti alla luci nei dintorni della stazione termale di questo piccolo centro emiliano svelano che già in epoca romana le acque sorgive di Porretta venivano utilizzate per finalità terapeutiche.

Oggi, naturalmente, un luogo dotato di sorgenti di acqua calda curative come i Bagni di Porretta, è molto frequentato ed è diventato meta prediletta degli amanti del wellness.

Ma la dimostrazione che i bagni venivano effettuati fin dall’epoca classica, che rende questo luogo ancor più suggestivo, ci viene data da un manufatto di marmo risalente al primo secolo dopo Cristo.

Il ritrovamento è avvenuto durante la seconda metà del XIX secolo, lungo il corso d’acqua presente nella zona limitrofa, il Rio Maggiore.

La maschera del leone risalente all’età romana è poi divenuto simbolo della città di Porretta.

Nei secoli successivi la località non perde la sua attrattiva principale e viene frequentato dall’aristocrazia, da intellettuali ed artisti, ma ad oggi i Bagni di Porretta sono diventati, come tutti gli altri siti termali presenti su l’intero territorio nazionale, un fenomeno di massa.

Ad ogni modo, e non soltanto per l’esclusiva ragione delle sorgenti termali, Porretta è anche una località di villeggiatura.