Città incantevole e gioviale la capitale Catalana Barcellona è il luogo ideale dove trascorrere qualche giorno rilassandosi con la persona che si ama o con gli amici. Barcellona è infatti adatta sia per le coppie che per i ragazzi (o ragazze) in cerca di divertimento. In questa breve guida esamineremo cosa vedere a Barcellona in modo che il lettore (o la lettrice) che si recherà nella città catalana sappia muoversi nel verso giusto (per info su Barcellona cliccate qui).

Da Plaza de Catalunya porta alla statua di Colombo si può passeggiare per la più famosa via della città, la Rambla, cuore pulsante di Barcellona piena di negozi tipici e locali dove assaporare le prelibatezze della cucina ispanica. Questo viale è notte e giorno pieno di gente, sia catalani che turisti, che passano il tempo tra i negozi e in riva al mare (naturalmente quando non sono al lavoro). Passeggiare per la Rambla è qualcosa di eccitante e rilassante allo stesso tempo (per altre info su Barcellona cliccate qui).

Oltre a essere una città ricca di divertimenti Barcellona offre anche un iter culturale assolutamente da non perdere. Splendide sono le chiese di Santa Croce e Sant’Eulalia, e il Barrio Gotico. Per i bambini risulterà indimenticabile il Parco della Cittadella, con il suo piccolo zoo e il laghetto con i cigni.

Capolavori indiscussi di Gaudi sono la Sagrada Familia e il ‎Parco Güell, opere d’arte tra le più belle del mondo che si devono assolutamente visitare a Barcellona (per maggiori info su Gaudì consigliamo l’articolo ‘L’architettura di Antoni Gaudì: Natura e Forma nelle opere del genio catalano’ di Roberta Franchi nella rivista InStoria di maggio 2010). La Chiesa ripercorre tutte le principali fasi bibliche con le sue sculture, quasi come se fosse un museo interattivo anti litteram, mentre il parco è il luogo ideale dove tornare indietro con i ricordi e ridisegnarsi bambini (per maggiori info sulla Sagrada Familia cliccate qui).

photo credit: Maximus’78 via photopin cc