Nonostante il recente passato, Belgrado è una città che vi lascerà stupiti per le sue innumerevoli bellezze e per la vivacità artistica e culturale che vi si respira dopo il luttuosi periodo bellico.

Gli abitanti di Belgrado sono molto cortesi ed ospitali e pronti ad accogliere gli stranieri.

Risiedere, pernottare e mangiare a Belgrado è ancora poco caro rispetto ai nostri standard, la cucina locale è a base di pesce di fiume e di cacciagione, birra e vino locali sono spesso eccellenti. Geograficamente la città, che conta quasi 1.600.000 abitanti e che è la capitale storica della Serbia, si trova fra il fiume Sava ed il maestoso Danubio.

Imprescindibile è la passeggiata a “Ulica Knez Mihailova”, la zona pedonale dove sono concentrati gli edifici più rappresentativi della città ed i negozi più alla moda. L’edificio al n. 56 ospita ora la “Libreria della città di Belgrado” ma in origine fu uno dei più belli hotel dell’epoca del neo romanticismo serbo, il “Srpska Kruna.

Un must è Skadarlija, la via dei bohémien serbi intorno a cui si sviluppa un intero quartiere dai caratteristici vicoli di stampo ottocentesco, ribattezzata perciò “la Montmartre di Belgrado”.
Da non perdere anche la bellissima Cattedrale ortodossa Saborna Crkv dove si conservano le reliquie di santi serbi e le tombe di governanti e personaggi famosi. Costruita nella seconda metà dell’800 in stile neoclassico con alcuni elementi del tardo barocco, la chiesa è dedicata a San Michele Arcangelo.

Il suo interno è riccamente decorato con motivi dorati ed è frutto del lavoro di diversi artisti serbi. Anche la vita notturna di Belgrado offre molto. Musica dal vivo, ristoranti etnici, locali dalle mille luci che riflettono sulle acque blu del Danubio.

Non lasciatevi frenare dai pregiudizi legati alla sua triste storia di guerra, questa città merita i essere conosciuta per le sue grandi risorse.