Una delle città più affascinanti e soprattutto ricche di storia dell’Europa Centrale è la capitale tedesca Berlino, simbolo indiscusso dell’impero tedesco eretto dal Cancelliere prussiano Bismarck e diligentemente guidato dalla casa reale prussiana fino allo scellerato scoppio della Prima Guerra Mondiale. Oggigiorno la città è una delle mete preferite da numerosi giovani sia per le vacanze sia per la ricerca di lavoro per la sua bellezza e per l’organizzazione che questa rispecchia (per info su Berlino cliccate qui).

Degna di nota e assolutamente da visitare è la zona dei Palazzi Prussiani, riconosciuta anche dall’Unesco per la sua peculiarità. In questa zona della capitale tedesca si può vedere la città com’era agli albori dell’Impero Bismarckiano. Gli edifici risalgono al XVII e XVIII secolo e segnano una linea invalicabile tra la vecchia e la nuova Germania evidenziando il passaggio dal Medioevo all’età moderna (per ulteriori info su Berlino cliccate qui).

Attrattiva imperdibile per chi ama l’arte è la Nationalgalerie nell’isola dei Musei. L’intera collezione dei dipinti germanici del XIX secolo sono racchiusi in questa galleria che è divenuta ormai il simbolo dello spirito artistico della Germania (per maggiori approfondimenti consigliamo l’uscita numero 13 della rivista InStoria, dedicata a Berlino).

Di fama internazionale anche se fu il monumento cardine del nazismo è la Porta di Brandeburgo e il Mitte, cioè il Centro, dove poter passeggiare in una zona totalmente nuova e ricostruita in chiave contemporanea dopo la distruzione avvenuta a causa dei bombardamenti Anglo-Americani. Dopo la disastrosa (per il popolo) sconfitta a seguito della Seconda Guerra Mondiale, il Centro di Berlino fu totalmente ricostruito dando alla città la forma di Metropoli del XX secolo (per altre info su Berlino cliccate qui).

photo credit: Pensiero via photopin cc