Trascorrere un week end a Madrid è un’ ottima idea per chi vuole visitare le capitali d’Europa ma non dispone di troppi soldi né tantomeno di tempo.

Perché Madrid è una meta semplice per lingua e cultura, ed è servita da uno scalo aeroportuale dove atterranno diverse compagnie low coast, come la Ryan Air, che decollano da molte città italiane ed il cui biglietto, se preso con un buon anticipo, potrà costare anche una trentina di euro andata e ritorno.

Una volta atterrati nella capitale spagnola poi, nel modernissimo aeroporto troverete un punto di informazione che vi fornirà gratuitamente una mappa del centro storico e dove potrete acquistare anche il ticket della metropolitana che in meno di mezz’ora vi porterà in città.

La fermata di Plaza del sol è compresa nella tratta di questo trenino sotterraneo, che incrocia in vari punti la rete ferroviaria che collega tutta Madrid.

E nei dintorni di Plaza del sol ci sono moltissimi alberghetti e pensioncine adatte anche alle tasche e all’organizzazione del turista più sprovveduto.

Tale è il flusso dei viaggiatori da non dover neppure necessariamente prenotare molto prima il pernottamento di pochi giorni.

Per mangiare un boccadillos caratteristico – uno sfilatino medio con prosciutto iberico – all’angolo della suddetta piazza c’è il museo dello Jambon, dove, affianco alla salumeria è posto un enorme bancone che serve gli aperitivi (un euro per una cerveza media accompagnata da olive e fette di salame) o per cenare in piedi con un ricco piatto di affettati (solo sette euro) o un panino al crudo (due euro).