Bogotá è la capitale della Repubblica della Colombia, uno stato che purtroppo è famoso nel mondo a causa della droga, la cui coltivazione e commercializzazione, e le relative guerre tra cartelli della droga, hanno fatto sì che le meraviglie di questo paese passassero in secondo piano.

Ma la Colombia rimane un paese bellissimo, capace di offrire un viaggio davvero emozionante, anche se, ovviamente, necessita di attenzione e cautela da parte del viaggiatore.

La capitale è un’enorme metropoli di circa sette milioni di abitanti, ed è forse la meta migliore per comprendere sia la bellezza e l’unicità di questo paese quanto le sue contraddizioni. Città ricchissima e culturalmente molto attiva da un lato, estremamente povera e disagiata dall’altro, ma forse è proprio questa sua netta spaccatura ad alimentare il fascino che esercita su chi decide di visitarla.

Sicuramente, in una visita alla città di Bogotá, non si può non visitare il Museo del Oro, il più importante al mondo per quanto riguarda le opere e le tracce delle civiltà precolombiane, ma anche le tante chiese che punteggiano la città, come la Iglesia de Santa Clara e la Iglesia de San Ignacio.

Per avere un’idea di come fosse Bogotá all’epoca coloniale si può visitare il quartiere La Candeleira, che, essendo il più antico nel suo genere, è stato preservato dall’opera dell’architettura moderna. Per capire quanto sia grande il fermento culturale della città si possono fare quattro passi vicino a Plaza de Santander e le stradine che da qui si dipartono per ammirare le performances dei tanti artisti di strada che vivono in questa zona.