La Bolivia è uno dei due paesi dell’America Latina, insieme al Paraguay, a non avere sbocco sul mare. Il suo territorio prevalentemente montuoso e impervio l’ha resa abbastanza inospitale e quindi lontana dal turismo di massa.

La Bolivia è la meta ideale per chi vuole vivere un viaggio all’insegna dell’avventura e delle emozioni.

In epoca coloniale fu territorio di conquista per gli spagnoli, dai quali ottenne però l’indipendenza dopo lunghe lotte nel 1880. Nonostante i lunghi anni di presenza spagnola, la maggior parte delle tradizioni di questo popolo e di queste terre si sono mantenute intatte, anzi hanno arricchito il grande patrimonio culturale delle popolazioni autoctone.

Uno dei tratti distintivi della popolazione boliviana è proprio la multi etnicità: si stima che in questo territorio convivano almeno 40 etnie diverse, ognuna con le sue tradizioni e le sue abitudini, che rendono il paese uno dei più vivaci e colorati dell’intera America Latina.

Un territorio complesso culturalmente ma anche geograficamente: la Bolivia è divisa in due dalla cordigliera delle Ande, che lascia nel nord del paese le foreste amazzoniche e verso il sud i picchi più alti insieme al grande altipiano sul quale sorge la capitale La Paz.

Un viaggio da consigliare, che, in cambio di un poco di spirito di adattamento (la Bolivia è un paese piuttosto povero) vi porterà nel cuore dell’America Latina, di ciò che questa parte di continente era prima che la modernità la trasformasse in ciò che è ora.