Appassionati di borghi medievali, sono appena tornato da un luogo incantato dove il tempo sembra essersi fermato, dove i mulini che sembrano nascere dal fiume si incastonano alla perfezione con l’antico villaggio ed il castello che lo domina: Borghetto sul Mincio.
Questo piccolo villaggio quattrocentesco si trova a Valeggio sul Mincio, esattamente a metà tra Verona e Mantova e a soli 2 chilometri dal meraviglioso Parco Sigurtà.
La vita a Borghetto sembra essersi fermata a secoli fa quando, in epoca scalingera, fungeva da passaggio per gli eserciti e le loro anguste battaglie. Sono rimaste le case in pietra, le mura quasi intatte ed il Castello che continua a dominare sul villaggio e sulla splendida valle del Mincio. E’ rimasta anche la torre Tonda, risalente al XII secolo e la Chiesa di San Marco Evangelista, sorta sui resti dell’antica pieve romanica di Santa Maria del XII di cui si conservano due pregevoli affreschi quattrocenteschi.
Ma ciò non basta a descrivere il fascino di questo borgo, inserito nei “borghi più belli d’Italia” (indubbiamente il più affascinante per me), bisogna vederlo e viverlo personalmente… ammirare le acque del fiume che formano piccole cascate, passeggiare tra le mura antiche e lasciarsi suggestionare dalla bellezza di un paesaggio naturale dal grande respiro, fermarsi a contemplare i mulini al tramonto e la nebbia che piano piano sale, lasciando intravedere i merli ghibellini.
Se la mia descrizione di Borghetto vi ha incuriosito e, magari, volete regalare un soggiorno romantico alla vostra dolce metà, vi consiglio di soggiornare nel b&b Il Borghetto-Vacanze nei Mulini, dove sono stati ricavati deliziosi appartamenti proprio all’interno dei Mulini con posizioni strategiche che affacciano su un paesaggio che sa di magia… poi mi direte se ne è valsa la pena!

photo credit: ClarenceClemons via photopin cc