Tra stretti vicoli, case arroccate e campanili, l’Italia dei borghi regala posti e scenari mozzafiato che spesso richiamano un’atmosfera affascinante e lontana. L’Osservatorio trivago ha stilato la classifica dei 20 borghi più ricercati dagli utenti nazionali nell’ultimo anno raccogliendo così una selezione di vere e proprie perle disseminate su tutto lo Stivale. A guidare la graduatoria è la salentina Otranto, seguita dalla laziale Sperlonga e dalla siciliana Cefalù.

Il comune più a oriente d’Italia da oggi è anche il borgo più ricercato dagli utenti di trivago.it. Otranto infatti guida la classifica dei piccoli centri più ricercati grazie ai suoi panorami mozzafiato, al pittoresco centro storico (riconosciuto come patrimonio dell’UNESCO) e a tariffe hotel competitive: per dormire nel borgo salentino ad aprile infatti si spende in media 85€ per camera doppia a notte. Sul secondo gradino svetta la sorpresa Sperlonga (88€ la media di aprile) con le sue rocce a picco sul mare e le splendide calette. A concludere il podio c’è invece l’anima sicula di Cefalù (128€) che vede premiata la grande accoglienza delle strutture locali con un prezioso terzo posto.

Scorrendo ulteriormente la top 1,0 confermano il loro fascino anche borghi come la campana Castellabbate (121€), in quarta posizione, e la ligure Lerici (111€) che ottiene il quinto posto in graduatoria. Per la sesta posizione bisogna trasferirsi in Toscana, precisamente nel piccolo comune di Monte Argentario (279€), mentre in ottava posizione si ritorna in Campania con la salernitana Vietri sul Mare (93€).

All’ottavo posto ecco spuntare l’altoatesina Vipiteno (89€) unico borgo montano presente in graduatoria. Dalle montagne dell’Alto Adige si passa alle dolci colline dell’Umbria con Norcia (77€) che conquista la nona posizione. A chiudere infine la ligure Laigueglia (84€) con il suo affollato litorale sabbioso.