Tanta è la simpatia che si prova per Papa Francesco, che molti pellegrini desiderano conoscere qualcosa di più su di lui e sulla sua terra.
Sono quindi tante le persone a cui è venuta voglia di visitare l’Argentina, in particolare Buenos Aires, la terra natia di Jorge Mario Bergoglio.
La capitale argentina è una città moderna, esuberante, merito anche del clima prettamente tropicale che regala sole caldo e poche precipitazioni. L’estate va da dicembre a marzo, mentre l’inverno va da giungo ad agosto: è quindi consigliabile visitarla quando da noi fa freddo, anche se d’inverno, la temperatura di Buenos Aires si attesta intorno ai 15 gradi.
La strada principale della città è Calle Florida, una grande area pedonale, soprattutto commerciale, dove sono situati alberghi lussuosi, negozi vari e boutiques.
Sul lato opposto si trova invece Plaza de Mayo, il cuore di Buenos Aires, dove è possibile ammirare lo storico Cabildo, la casa Rosada (residenza del Governo) e una splendida Cattedrale dove si sono riuniti i fedeli quando Bergoglio è stato dichiarato Papa.
La Boca è il quartiere più antico della capitale argentina, un luogo veramente allegro e caratteristico che attira ogni anno milioni di turisti incuriositi di ammirare la strada degli artisti e i colori sgargianti delle sue case, la piazza dei sospiri e l’allegria della gente davvero ospitale.
Tra i luoghi più emblematici di Buenos Aires c’è anche Caminito, un museo a cielo aperto che racchiude opere di pittori e artisti argentini del secolo scorso.

photo credit: noeliadiaco via photopin cc