Canberra è la capitale dell’Australia, nonostante sia superata in fama e popolazione da Melbourne e soprattutto da Sidney.

La città fu scelta come capitale del nuovo stato nel 1908, e, come poche altre città al mondo, fu concepita e strutturata proprio in base al ruolo che deve ricoprire. Per la scelta dell’architetto che doveva occuparsi della sua costruzione, che fu vinto dall’americano Walter Burley Griffin, che la costruì secondo i dettami dell’epoca, cioè una città giardino, in cui a predominare fossero il verde e i parchi.

Ancora oggi è questa l’immagine che dà a chi la visita. Infatti, anche se la città ha avuto una grande espansione soprattutto dopo la Seconda Guerra Mondiale, iniziando a trasformarsi in una metropoli, conserva ancora la sua struttura iniziale e tra le vie e le strade affollate sono intercalate da zone in cui cresce la vegetazione tipica e al centro della città c’è anche un lago artificiale.

Nella zona centrale sono concentrati la maggior parte degli edifici storici della città, se di storia si può parlare data la giovane età di Canberra, come la Parliament House e la National Gallery.

Da Canberra, poi, è molto facile spostarsi per visitare i dintorni, come il Namadgi National Park, il parco su cui si estende la maggior parte del territorio dell’Australian Capital Territory, e la riserva naturale di Tidbinbilla, dove è possibile dar da mangiare ai canguri.