Una meta fuori dal comune, ma allo stesso tempo tra le più affascinanti del mondo è sicuramente Capo Nord con il suo spettacolo mozzafiato del “Sole di Notte” o “Sole a Mezzanotte”.

Il primo a scoprire questo luogo fu l’esploratore britannico Richard Chancellor e rimase estasiato davanti alle bellezze naturali incontaminate del luogo. Come lui anche il primo turista, il Sacerdote italiano Francesco Negri, arrivato qui nel 1664, portò la notizia di questo spettacolo naturale in tutto il mondo.

Cosa vedere cosa fare a Capo Nord

Capo Nord è un altopiano ghiacciato affacciato sul Mar Glaciale Artico alto ben 307 metri che nasconde tante attrazioni naturali uniche al mondo. Oltre al classico “Sole di Notte” infatti si possono ammirare anche migliaia di pulcinelle di mare appolliate sulla scogliera Gjesværstappan e gli appassionati della natura saranno emozionati nel poter visitare l’arco naturale di Kirkeporten. A coronare questo spettacolo naturale unico al mondo poi vi sono anche i variopinti villaggi dei pescatori che, soprattutto al tramonto, regalano giochi di luce e ombre stupefacenti.

Chi vuole dedicarsi allo sport inoltre può fare un’impegnativa, ma gratificante, escursione per Capo Knivskjellodden, oppure dedicarsi alla pesca sul ghiaccio, passeggiare con le racchette e fare persino un giro in motoslitta.

Lo spettacolo del “Sole di Notte”

Ciò che però affascina di più i turisti che scelgono Capo Nord come loro meta per le vacanze è lo spettacolo del “Sole di Notte”. Si tratta di fenomeno astronomico dovuto all’inclinazione dell’asse di rotazione della Terra: nel periodo tra i due equinozi il sole a queste latitudini infatti rimane all’orizzonte non tramontando mai.

Per ammirare questo spettacolo i mesi migliori vanno da maggio a luglio. Circa 76 giorni di luce che negli anni hanno incantato turisti, personaggi pubblici, pittori, poeti, musicisti… tanto che in diverse opere d’arte si parla del fenomeno del “Sole di Mezzanotte”.