Amanti delle città d’arte, oggi voglio parlarvi di una celebre chiesetta collocata nel centro storico di Padova: la Cappella degli Scrovegni.
Capolavoro dell’arte occidentale del XIV secolo, la piccola chiesa è stata interamente affrescata da Giotto, donando colore, luce, poesia, senso di umanità e fede mescolati insieme per narrare in maniera unica e inimitabile la storia di Gesù e della Madonna.
La Cappella degli Scrovegni è stata decorata tra il 1303 e il 1305 per volere di Enrico Scrovegni, ricco e rappresentativo personaggio nella Padova del Trecento.
Il grande maestro toscano decise di sviluppare il ciclo pittorico della chiesa in tre temi principali: la vita di Gioacchino e Anna, gli avvenimenti della vita di Maria e la narrazione della vita e della morte di Cristo.
Visitare questo splendido capolavoro di Giotto, permette di vivere un’esperienza unica grazie al percorso conoscitivo proposto in sette postazioni multimediali che permettono ai visitatori di entrare in spazi fisicamente costruiti, comprendere e approfondire le tematiche in cui l’opera d’arte è maturata ed ammirare l’arte giottesca anche emotivamente.
Oltre al ciclo pittorico di Giotto che ha affrescato tutta la chiesa e che, nel 2001, è stata minuziosamente ristrutturata, nella Cappella degli Scrovegni è possibile ammirare la navata coperta da volte a botte, il coretto sul lato dell’altare, le statue rappresentanti la Madonna col Bambino e due angeli dello scultore Giovanni Pisano e le rappresentazioni allegoriche dei Vizi e delle Viritù.

photo credit: massimo.bottelli via photopin cc