Tra i Carnevali storici italiani non può non essere annoverato quello di Ivrea, famoso in tutta Europa per le sue caratteristiche peculiari e per le sue radici antichissime che risalgono al periodo comunale, fiore all’occhiello della nostra Penisola. Tra le due più importanti festività della Cristianità, e cioè il Natale (per info su mercatini e festeggiamenti natalizi cliccate qui), che vede la nascita del Cristo Redentore, e la Pasqua, che vede la risurrezione e quindi la liberazione dell’umanità dal peccato Adamico, c’è una festività che di religioso ha ben poco, e cioè il Carnevale, dove la spiritualità viene messa un po da parte per dare libero sfogo alle burle e al divertimento.

Tra tutti i Carnevali quello di Ivrea è l’unico che ha mantenuto un legame diretto con l’epoca comunale, neanche quello veneziano con le maschere al Gran Teatro (per maggiori info su Venezia cliccate qui) e quello di Viareggio con i carri e i pupazzi di cartapesta possono eguagliare le antiche tradizioni di Ivrea. Personaggi storici come il Generale e il suo Stato Maggiore, i pifferi, i tamburi, il podestà, gli alfieri e la bella mugnaia prendono parte alla commemorazione, che è la più pittoresca d’Europa e probabilmente del mondo.

Storia e leggenda si intrecciano nel Carnevale che vede la Vezzosa Mugnaia come eroina della festa e simbolo risorgimentale di libertà a testimoniare di come l’italianità, o almeno i sentimenti di indipendenza e di tradizioni nostrane non si sono mai assopite. La battaglia delle arance, rievoca la ribellione cittadina alla tirannia, e ogni anno viene commemorata e messa in campo per ricordare l’importanza della libertà.

Il Berretto Frigio, un cappello rosso a forma di calza ricorda l’adesione dei rivoluzionari agli ideali della Rivoluzione Francese. Il giorno dell’inizio è fissato per il 6 gennaio, giorno dell’Epifania (per info su offerte per l’Epifania cliccate qui), mentre la fine è per il 4 marzo. Carnevale lunghissimo ma ricco nel programma che mette a disposizione il comune.

photo credit: ** Tania ** via photopin cc