Probabilmente è il Carnevale più atteso, non solo in Brasile ma da ogni parte del mondo, perché è facilissimo associare alla parola Carnevale anche la città di Rio, dove questa festa si tinge veramente di mille colori e dove un’intera città si dedica e lavora tutto l’anno per quella che è la celebrazione più importante, stiamo infatti parlando del Carnevale di Rio de Janeiro, seguito ogni anno da milioni e milioni di individui che si recano appositamente in Brasile per distrarsi, divertirsi e dedicarsi alla samba (per maggiori info sul Carnevale di Rio cliccate qui).

Il tratto distintivo del Carnevale a Rio è senza dubbio la samba, che viene ballata da tutti i cittadini che affollano le piazze e le strade di Rio. Le scuole di Samba organizzano infatti delle coreografie particolari e si sfidano durante il Carnevale. Il 3 marzo è infatti il giorno dedicato alle scuole, che avranno l’occasione di mettere in campo i loro migliori ballerini e mostrare il meglio di se. La vittoria di una scuola su un altra è molto importante per l’economia della scuola stessa, in quanto a chi vince il premio, che sarà dato sabato 8 marzo, sarà data un enorme visibilità e quindi la possibilità di poter contare su un numero enorme di iscritti per l’anno seguente (per altre info sul Carnevale di Rio cliccate qui).

Il 3 marzo le scuole si presentano anche con dei carri allegorici, in ricordo degli antichi imperi Sudamericani e Africani che fanno parte delle radici culturali del luogo. Il Carnevale di Rio infatti, a differenza di quello europeo, mette in scene tradizioni folcloristiche appartenenti al Brasile prima dell’arrivo degli europei o importate dall’Africa, e cioè dagli schiavi che venivano portati dai portoghesi per lavorare nei campi. La stessa samba affonda le sue radici nella tradizione dei balli tribali del continente africano (per info su altre tradizioni carnevalesche cliccate qui).

photo credit: sfmission.com via photopin cc