La città lagunare veneta è considerata da tutti un posto da fiaba tanto da attirare turisti da ogni parte del mondo per la sua peculiare caratteristica e per le sue forme e canali che la rendono unica. Storia, cultura e tradizione si fondono infatti a Venezia dove prende vita uno dei Carnevali più belli d’Italia, e forse il più famoso della Penisola nel mondo (per info su altri Carnevali in Italia cliccate qui).

Dal 15 febbraio brighella, pantalone, arlecchino, colombina e tutte le altre maschera della commedia dell’arte italiana prenderanno nuovamente vita e accompagneranno i tipici festeggiamenti tipici che precedono la Quaresima. Ma oltre alle maschere nostrane e tradizionali Venezia mette in scena anche quelle importate dalle culture che si fonderanno nella laguna provenienti dai 5 continenti (per info su Carnevali nel mondo cliccate qui).

Asia, Africa, Oceania e America si fonderanno con le maschere europee in modo da far rivivere le antiche tradizioni e insegnare con miti e fantasie ciò che non si riesce più a vedere nel mondo di tutti i giorni. A volte infatti è proprio la maschera, che viene utilizzatissima nel Carnevale veneziano, a rendere il vero io della persona, come se la maschera reale che indossiamo sia quella che abbiamo tutti i giorni e il nostro reale io sia quello che mostriamo quando siamo mascherati.

La maschera non ha infatti bisogno di nascondersi e il Carnevale può essere un’occasione per capire noi stessi e il mondo che ci circonda facendo sfoggio anche della satira e di personaggi che portano all’estremo i loro vizi affinché questi divengano visibili. Venezia racchiude tutta questa atmosfera magica e lo spettacolo delle maschere più belle d’Italia (per altre informazioni sul Carnevale di Venezia cliccate qui).

photo credit: DarwinVegher via photopin cc