Tempo di Carnevale e subito il pensiero vola a Rio De Janeiro, con i succinti costumi e gli scatenati passi di samba.

Ma non tutti sanno che invece il carnevale più antico del mondo è italiano, ed è il tutt’oggi famosissimo Carnevale di Venezia: vale la pena visitare questa meravigliosa città proprio durante la “settimana grassa”.

Infatti il Carnevale di Venezia è unico nel suo genere per lo stile aristocratico ed esclusivo e le maschere che sono rimaste le stesse di secoli addietro.

Procurarsi un abito adatto all’occasione è molto facile, la tradizione dei Mascareri (costruttori di maschere) è ancora oggi diffusa, per cui potrete trovare più di 400 negozi che vendono o affittano costumi tutto l’anno.

La sera potreste decidere di prendere una gondola per recarvi in qualche antico palazzo veneziano per prendere parte ad un ballo in maschera. Sarete immediatamente catapultati indietro nel tempo e per una notte chiunque potrà immedesimarsi in una nobildonna del tempo dei Dogi o in un novello Casanova.

L’accurato allestimento di questi galà garantiscono un’esperienza che bisognerebbe provare almeno una volta nella vita. Il visitatore che si reca al Carnevale di Venezia per la prima volta potrebbe trovarsi disorientato per la moltitudine di eventi e per la rilevante spesa che comporta partecipare a spettacoli, cene di gala e balli in maschera.

Niente panico, ci si può comunque divertire a passeggiare per le strade osservando le meravigliose maschere che sfilano, assistere ai numerosi spettacoli della Commedia dell’Arte allestiti gratuitamente nei vari campi (piazze), per fermarsi poi a riposare seduti ai tavolini dello storico caffè Florian nella bellissima piazza San Marco.