Il “carpooling” (letteralmente condivisione dell’auto) è la nuova frontiera dell’autostop. Si tratta di un fenomeno che sul web si sta facendo sempre più spazio proprio per i vantaggi economici che riserva a chi sceglie questa alternativa per viaggiare.

Tra il 15 luglio e il 15 agosto è aumentata del 30% l’offerta e la richiesta di passaggi in auto rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Un dato molto sensibile che possiamo ipotizzare sia causato dalla ormai documentata crisi economica che spinge molti italiani a preferire comportamenti meno dispendiosi.

A renderlo noto è Daniele Nuzzo, inventore del primo portale di carpooling italiano per numero di utenti e viaggi disponibili, www.RoadSharing.com, servizio dell’azienda WebDev.it che ha sede a Firenze.

In media si stima che ogni italiano che sceglie il carpooling si trovi a risparmiare in media 250 euro, stando ai dati riportati sul sito specializzato le destinazioni più scelte sono la Puglia, la Sicilia, la Spagna e la Francia.

Tra i grandi attrattori di ‘passaggi’, anche gli eventi musicali e sportivi, come ad esempio il ‘Rototom Festival’ che ha registrato oltre 250 passaggi scambiati grazie a una mirata strategia di comunicazione su siti e media sociali.

La crescita del fenomeno è tracciabile anche grazie ai gruppi nati sui social network, primo su tutti Facebook, dove crescono i fan delle pagine dedicate a questo tipo di attività.