Nella regione Lazio, il borgo medievale di Castel di Tora, nella provincia di Rieti, famosa per la produzione di un olio superiore, la cui torre pentagonale, simbolo della zona, sorge a precipizio sulle limpide acque del Turano, è solo un esempio delle basilari caratteristiche per cui l’Italia è meta di pellegrinaggio dei viaggiatori di tutto il mondo: Arte, Cultura Storia, Natura e Alimentazione.

Perché quando si parla degli aspetti migliori del nostro Belpaese, non si può fare a meno di parlare delle tre principali eccezionalità per cui siamo conosciuti all’estero: il vasto patrimonio artistico, il paesaggio naturale, che riesce a differenziarsi percorrendo anche solo pochi chilometri, ma soprattutto, di cibo.

In passato considerata essa stessa come la mera espressione geografica di un complesso agglomerato di comuni distinti tra loro, l’ Italia che, oltre ad avere un’ aspetto multiforme sia dal punto di vista storico-culturale che sotto il profilo naturalistico, possiede analogamente una varietà di prodotti agroalimentari tali, da renderla madre ineguagliabile di ricette e cibi tipici, esportati perciò a livello mondiale.

I colori del territorio che più di ogni altro è noto per un clima mite, che favorisce una migliore maturazione degli alimenti coltivati al sole, accompagnano le escursioni del visitatore.

I turisti sono spesso affascinati dalle città d’arte, attorno alle quali si è però poi sviluppata una metropoli, perciò solo quando l’itinerario fissato per visitare le mete più conosciute, prenderà almeno una strada secondaria, essi potranno davvero godere dello spirito autentico che anima i borghi e le campagne di cui l’Italia è costellata.