Cogne è una di quelle località turistiche perfette sia per una vacanza invernale, sia estiva. Situata nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso, in Valle D’Aosta, è una meta poliedrica che ben si adatta ad ogni tipo di esigenza. Chi vuole dedicarsi allo sport potrà scegliere tra una grande varietà di attività. Spazio anche al benessere, alla natura e allo shopping. Ecco allora un elenco di tutto quello che non dove assolutamente perdervi a Cogne

Tutte le bellezze di Cogne

  • La natura incontaminata. Se siete amanti del verde e di tutti gli animali che lo popolano non potete non visitare il più antico Parco Nazionale d’Italia: il Gran Paradiso. Un tempo riserva di accia di Vittorio Emanuele III di Savoia, oggi è la “casa” perfetta di tantissime specie animali che convivo. Qui si trovano anche piante e fiori rari che vengono tutelate e salvaguardate giorno dopo giorno. Altro luogo speciale per gli amanti della natura sono i Prati di Sant’Orso,un vero e proprio parco giochi “bio”, e le cascate di Lillaz. Quest’ultime contano tre salti d’acqua del torrente Urtier per un totale di 150 metri di altezza.
  • L’architettura. Un vero e proprio simbolo di Cogne è la “Casaforte di Tarambel“. Si tratta di un rudere medioevale che, un tempo, fungeva come punto di controllo difensivo. Negli anni ha avuto diverse destinazioni d’uso: passò nelle mani del Vescovo di Aosto e poi divenne abitazione della famiglia Moni, legatissimi al mondo episcopale. Altro luogo importante è la Maison de Cogne Gérard Dayn. Si tratta di una casa del XVII secolo che testimonia l’architettura di legno e pietra, tipica di Cogne. Per completare poi questo itinerario “urbano” si può visitare la Chiesa di Sant’Orso. Leggenda vuole che quando si costruì la chiesa di Cogne le reliquie poste all’interno sparivano e comparivano sull’altra sponda del fiume. Questo fino a quando gli abitanti della zona non interpretarono che il volere di Dio era trasferire la chiesa in quel luogo e lo fecero.
  • La storia.  Per immergersi completamente nella storia di Cogne si può visitare la Paleofrana di Lillaz che si trova tra la Valeille e la Valle di Cogne. Si tratta di un conglomerato di blocci di “gneiss occhiadino”, una roccia metamorfica, che crea dei percorsi naturali visitati ogni giorno da centinaia di turisti ed esploratori. Un altro vero pezzo di storia di Cogne è raccontato dalle antiche miniere di magnetite lungo i fianchi del Monte Creya. Un tempo il lavoro in queste miniere era la più importante fonte di reddito tanto che, accanto ad esse, era stato un antico villaggio di minatori dove oggi ha sede la Fondation Grand Paradis.