Il web e le nuove tecnologie digitali hanno rivoluzionato parecchi aspetti della nostra vita, come ognuno di noi può tranquillamente testimoniare nel proprio vissuto quotidiano, e quello relativo ai viaggi e alle vacanze è sicuramente uno dei più influenzati. Il Mobile Travel Report 2016 di KAYAK.it ha illustrato come le abitudini di viaggio degli italiani siano radicalmente mutate negli ultimi 10 anni, a partire dalla scelta della meta: se a inizio secolo si decideva la destinazione in base alle proposte delle agenzie di viaggio (51%) o ai consigli degli amici (49%), oggi è internet a costituire la principale fonte di ispirazione per il 47% dei nostri connazionali, in particolar modo blog tematici (29%) e social media (26%). In entrambi i casi, le più attive sono le donne (rispettivamente 33% e 30%, contro il 25% e il 23% degli uomini). In generale, il web ha velocizzato i tempi di pianificazione delle vacanze per il 43% degli intervistati. Vediamo i punti più interessanti:

Web batte agenzie

L’aspetto più rilevante è costituito dal boom delle prenotazioni online e dal conseguente declino dei metodi tradizionali, ovvero agenzie di viaggio e linee telefoniche di hotel e compagnie aree. Oggi l’81% degli italiani prenota le proprie vacanze su internet, e il 54% usa direttamente il sito dell’hotel o della compagnia aerea, senza passare per gli intermediari. Il ricorso al customer service, invece, è utilizzato solo dal 18% dei nostri connazionali. Le prenotazioni sono effettuate spesso tramite computer (80%), mentre gli smartphone al momento si limitano all’11%.

Check-in, il cartaceo vince ancora

Dieci anni fa, il 63% degli italiani effettuava il check-in direttamente in aeroporto, mentre oggi la percentuale è crollata al 16%. Di contro, il 61% preferisce il check-in online, senza tuttavia rinunciare alla tradizionale carta d’imbarco cartacea, mentre solo il 12% sceglie di utilizzare lo smartphone e il mobile boarding pass. Quest’ultima modalità è prediletta dagli uomini (15% rispetto al 10% delle donne) e dai giovani tra i 25 e i 34 anni (22%), oltre che dai sardi (16%).

Online anche in vacanza

Sebbene le abitudini degli italiani durante la vacanza non sono cambiate in maniera significativa nell’ultimo decennio, ben il 72% di loro ha ammesso di utilizzare il pc in viaggio, mentre giovani e donne si dedicano in particolar modo allo smartphone (22% contro il 13% degli uomini).

Condividere l’esperienza di viaggio sul web

Un decennio fa, gli italiani preferivano raccontare le loro vacanze ad amici e parenti attraverso le classiche cartoline (54%) o incontrandosi al termine del viaggio (51%), mentre solo l’8% utilizzava i neonati social media. Oggi, invece, il 57% sceglie di condividere la propria esperienza di viaggio in presa diretta attraverso social, app di messaggistica e piattaforme di condivisione. E se la maggioranza preferisce farlo attraverso il pc (66%), il 41% dei giovani tra i 18 e i 24 anni ha scelto lo smartphone come strumento d’elezione.