Una delle città più romantiche dell’Europa Centro-Orientale è l’ex capitale dell’Impero Asburgico Budapest, città che assieme a Vienna ospitava una delle famiglie regali più antiche d’Europa che hanno detenuto per secoli la corona del Sacro Romano Impero che fu di Carlo Magno,  la casata degli Asburgo d’Austria. Budapest oltre a essere una città imperiale è anche un luogo pittoresco e pieno di locali carini dove passare piacevoli serate con la persona che si ama (per maggiori info sull’Ungheria e la sua storia consigliamo il testo ‘Ungheria 1944-1957: Guerra Fredda, Rivoluzione, Restaurazione’ di Aniello Verde edito da GB EditoriA). In questa guida elencheremo cosa vedere a Budapest, in modo da sapere come passare un weekend nell’ex capitale imperiale (per altre info su Budapest cliccate qui).

Se si amano le opere d’arte non si deve assolutamente perdere il Museo Nazionale Ungherese che ripercorre la storia ungherese dal periodo pre-romano a quello imperiale, spiegando l’evoluzione dei vari processi storico-sociologici che hanno caratterizzato Budapest. È senza dubbio un luogo da visitare e da non perdere, specialmente se si è in buona compagnia. Si trova a Pest, la parte più popolare della capitale ed è facilissimo da raggiungere (per maggiori info sull’Austria cliccate qui).

Per i musicisti (i pianisti in primo luogo) consigliamo il Museo dedicato a Ferenc Liszt, ubicato accanto al Teatro dell’Opera ad Andrassy Utc. Degna di nota e vero capolavoro dell’architettura ungherese è anche la Sinagoga ebraica, la più grande d’Europa e teatro dell’opera salvifica di Raoul Wallenberg, la cui epopea è raccontata nel testo ‘Raoul Wallemberg, l’uomo che salvò 100000 ebrei’ scritto da Domenico Vecchioni ed edito dalla GB EditoriA di Roma (per maggiori info sull’Ungheria cliccate qui).

Per le giovani coppie consigliamo infine il Bastione dei Pescatori, con le sue balconate e cunicoli lungo il Danubio, luogo veramente pittoresco e da non perdere.

photo credit: *** Fanch The System !!! *** via photopin cc