La Torre di pisa è il simbolo indiscusso della città ma si commette un errore se si pensa che Pisa sia solo questa monumentale Torre, perché questa non è nient’altro che un campanile costruito per un complesso religioso di tutto rispetto che merita di essere visitato con grande cura. Piazza dei Miracoli è una vera e propria opera d’arte che offre un Duomo e un Battistero tra i più belli in Europa che ogni anno vengono visitati da migliaia e migliaia di turisti provenienti da ogni parte del mondo come simbolo del medioevo europeo e italico.

La Torre, che è il campanile della splendida chiesa romanica di Santa Maria Assunta fu costruita nel corso di circa due secoli di lavori ed è risalente al 1173 (data dell’inizio dei lavori). Questa è ormai diventata uno dei monumenti simbolo dell’Italia al pari del Colosseo di Roma , per la sua maestosità e per l’espressione del genio italico che fu un faro per l’Europa per diversi secoli. La sua altezza è di ben 56 metri e il peso di 14 mila tonnellate (per info sulla Torre di Pisa cliccate qui).

La Chiesa di Santa Maria Maggiore, Duomo della città, risale al 1064 e presenta venature in marmo scuro e bianco, mosaici bizantini e la “Maestà di Cristo” di Cimabue, un opera del 1302  (per altre info su Pisa cliccate qui). Il Battistero è invece più recente del Duomo e risale al 1153. Fu iniziato dall’architetto Diotisalvi e terminato da Nicola Pisano. È una costruzione a pianta circolare che testimonia il genio di questi due grandi architetti.

Assolutamente da visitare, sempre a Piazza dei Miracoli, è il Cimitero Monumentale dove poter ammirare gli affreschi ‘Il Giudizio Universale’ e il ‘Trionfo della morte’ di Buonamico Buffalmacco, oltre alle tombe di personaggi toscani illustri tra cui il matematico e metafisico Fibonacci (per ulteriori info su Pisa cliccate qui).

photo credit: neilalderney123 via photopin cc