La città di Pisa, famosa per la sua torre, vede il suo luogo nevralgico nella Piazza dei Miracoli, dove spicca, per l’appunto la Torre di pisa, campanile della chiesa romanica di Santa Maria Assunta e simbolo ormai della città toscana. La costruzione di questa è iniziata nel 1173 e fu terminata circa due secoli dopo. Si tratta di uno dei monumenti più famosi e più visitati in Italia.

La torre è alta ben 56 metri e ha un peso di oltre 14 mila tonnellate. È inclinata di circa 5 gradi rispetto all’asse verticale a causa della pendenza del suolo. Per renderla accessibile al pubblico in sicurezza sono stati posti 100 tonnellate di lingotti di piombo sul lato settentrionale (per info sulla Torre di Pisa cliccate qui).

Piazza dei Miracoli, è considerata una delle più belle piazze d’Italia. Oltre alla Torre c’è infatti il Duomo e il Battistero, altre due pezzi illustri dell’architettura italiana. Ogni anno migliaia e migliaia di turisti visitano questa piazza, dove gli studenti passano le giornate primaverili e estive studiando sul verde prato che la circonda.

Il Duomo, Cattedrale dedicata a Santa Maria Maggiore, è una chiesa romanica risalente al 1064. È caratterizzata da venature in marmo scuro e bianco. Assieme a mosaici bizantini è presente la “Maestà di Cristo” di Cimabue, un opera del 1302 che sovrasta l’altare della cattedrale (per altre info su Pisa cliccate qui).

Il Battistero fu iniziato nel 1153 da Diotisalvi e terminato da Nicola Pisano e da suo figlio Giovanni. È a pianta circolare e presenta appunto due stili differenti, dovuti ai diversi artisti che vi hanno lavorato.

Accanto al Battistero si trova il cimitero monumentale, dove poter ammirare affreschi come il “Giudizio Universale” e il “Trionfo della morte” di Buonamico Buffalmacco, sarcofaghi di origine romana e tombe di personaggi toscani illustri (per ulteriori info su Pisa cliccate qui).

photo credit: neilalderney123 via photopin cc