Tokyo non è solo il centro politico, economico e culturale del Giappone, ma una vera e propria esplosione di energia, dove modernità e storia si fondono per creare una metropoli dal sapore unico. Un viaggio tra sei caratteristici quartieri è il modo per scoprire le differenti anime di una città che unisce la tradizione con l’innovazione, il Manga con il design, le luci al Led con le lanterne e i fumi dell’incenso (leggi altre informazioni su Tokyo).

Per respirare l’atmosfera dei tempi più antichi bisogna visitare Il quartiere di Asakusa, che seduce con i suoi Templi, le pagode rosse, le lanterne e i meravigliosi giardini.

Akihabara è invece il tempio dei Manga e della tecnologia di Tokyo. Qui si trovano i famosi Manga-bars, dove gli hamburger sono serviti da ragazze in tenuta da cartoon, o vestite da conigliette. Ogni negozio è come un piccolo bazar che offre, a prezzi più che ragionevoli, tutto il meglio delle migliori tecnologie in circolazione.

Gli amanti della vita notturna non possono evitare un giro a Shibuya, zona famosa per i suoi locali, frequentatissimi dai giovani del posto, e per lo shopping più eccentrico.

Per vedere quello che molti considerano il centro della città bisogna recarsi a Shinjuku, noto anche per essere il polo dei divertimenti, dei grattacieli e degli hotel più lussuosi e stravaganti. Qui si trova anche il Governo Metropolitano di Tokyo, da cui si può ammirare l’intera città e intravedere il Monte Fuji.

I golosi di sushi saranno curiosi di scoprire da dove proviene la materia prima per saziare l’intera città: per scoprirlo basta recarsi a Ginza. Questo quartiere è infatti celebre per il suo immenso mercato del pesce, dove i pescatori espongono pesci di ogni tipo e colore (scopri come preparare il sushi anche a casa tua!).

Infine, le fashion victim troveranno pane per i loro denti tra le tantissime vetrine di Harajuku, il paradiso dello shopping classico e contemporaneamente un’incredibile fucina di stili e sottoculture urbane (guarda le offerte di Elefante per andare a Tokyo!).

photo credit: Worlds In Focus via photopin cc