Una delle città più piccole d’Italia rappresentò per diversi secoli una grande potenza marittima con navi che potevano tenere testa a tutte le potenze europee, compreso l’impero bizantini e l’impero ottomano. Il Mediterraneo Orientale era sotto il vessillo di San Marco, cioè della Serenissima Repubblica di Venezia. Grazie alle sue costruzioni e la sua laguna che la rende una delle città più belle del mondo è stata nominata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

La piazza principale è Piazza San Marco, dove sorge la Basilica dell’omonimo santo situata al centro della piazza, completamente dorata e con mosaici che raccontano la storia della laguna. Esposti sulla balconata della basilica ci sono i 4 cavalli bronzei che il doge Dandolo portò via dall’Ippodromo di Costantinopoli dopo il sacco avvenuto nel 1204.

Il Palazzo Ducale sorge sempre nella Piazza della Basilica, proprio accanto a San Marco, dove si trova anche l’antica biblioteca della Serenissima, che raccoglie documenti di notevole importanza storica.

Per le sue caratteristiche e per la sua aria di mistero, specialmente durante la notte, Venezia è stata teatro di numerose scene di film investigativi e horror, specialmente riguardanti i vampiri. Tra le città italiane è infatti quella più misteriosa, in virtù anche del silenzio delle sue vie non infestate da macchine e del dolce rumore delle piccole onde che si infrangono lungo le banchine dei canali.

A cura di Christian Vannozzi

photo credit: Eustaquio Santimano via photopin cc