Verona è il secondo comune del Veneto, sia come grandezza che come importanza storico artistica. Per questa ragione attira ogni anno migliaia di turisti che sono richiamati nella città per eventi artistici e per le sue architetture all’avanguardia sviluppatesi nei suoi 2000 anni di storia.

Una passeggiata nel centro storico è senza dubbio da fare perché lascia indelebili ricordi positivi ai visitatori. Non ci vogliono tanti giorni per visitare la città, il tutto può infatti essere fatto anche in 2 giorni, basta sapersi organizzare bene. I  principali luoghi di interesse sono Piazza Brà, l’Arena Romana, il Castelvecchio e la casa di Giulietta, tutto nel Centro Storico della cittadina, che si può comodamente girare a piedi.

La città può essere comunque girata in sole 6 ore, quindi anche in 2 giorni, se si vuole vedere tutto con calma, si possono vedere i luoghi principali. Se si vuole risparmiare negli ingressi consigliamo l’acquisto, a soli 15 euro, della Verona Card.

Partiamo da Piazza Brà, che rappresenta un po il cuore di Verona, crocevia per recarsi in ogni luogo della città scaligera. la prima meta non può che essere l’Arena Romana, sede di numerosi concerti e dell’Opera Festival veronese. Con la Verona Card si entra gratuitamente.

Una volta vista l’Arena ci si può dedicare a un po di shopping lungo via Mazzini, fino ad arrivare nei pressi di Via Cappello al famoso arco che porta alla casa di Giulietta, dove si potrà ammirare la balconata immortalata nella tragedia Shakespeariana e la statua in bronzo della stessa Giulietta. Il tutto è gratis con la Verona Card.

Una volta visitata la balconata si può tornare indietro verso Piazza delle Erbe, che rappresenta il vecchio centro di Verona dove si può visitare la Torre dei Lamberti, il cui ingresso è gratuito con la Card e dalla quale si può vedere la città in tutto il suo splendore.

Per il primo giorno può bastare così. Dopo una buona cena in qualche taverna nei pressi di Piazza Brà, potrete rincasare e riposarvi. Il secondo giorno vi consigliamo di visitare le tombe dei personaggi illustri della famiglia Scaligeri, nei pressi della Piazza dei Signori. Dopo di che si può visitare Porta Borsari, l’antica porta d’ingresso della città, monumento unico nel suo genere.

Proseguendo verso Corso Cavour arriverete alla fortezza degli Scaligeri, il Castelvecchio, collegato al Ponte Scaligero, un pontile creato per un’eventuale fuga della famiglia dalla città. Tornando a Piazza Brà potrete concludere la gita assaporando le prelibatezza di una nuova taverna veronese.

A cura di Christian Vannozzi

photo credit: imagina (www.giuseppemoscato.com) via photopin cc