Verona, patria della famosa tragedia di Shakspeare in cui Romeo e Giulietta lottarono fino alla morte per difendere il loro amore impossibile, è sicuramente una delle città più belle al mondo. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, l’antica cittadina veneta racchiude monumenti ed elementi artistici e architettonici che testimoniano origini addirittura preistoriche: sono quindi infinite le attrazioni che si possono visitare in questa splendida città.
Come vi dicevo all’inizio, Verona è ricordata principalmente per aver fatto da sfondo all’amore tra Romeo Montecchi e la bella Capuleti, il cui balcone (finto o vero che sia), è uno dei luoghi più visitati della città soprattutto dagli innamorati che accarezzano la statua in bronzo di Giulietta, lasciano scritti i loro nomi sulle mura del cortile oppure visitano la casa dell’innamorata
Altra tappa obbligatoria a Verona è ovviamente la famosa Arena, anfiteatro romano solido, imponente e ottimamente conservato, ancora oggi ospita spettacoli soprattutto di musica lirica.
L’Arena si trova in Piazza Bra, cuore pulsante della città anche per la sua grandezza: Bra significa appunto largo ed è infatti una delle piazze più grandi d’Europa. Meravigliosa anche Piazza delle Erbe ricca di negozi, di caffè e di palazzi affrescati come Palazzo Maffei risalente al XV secolo.
Particolarmente rilevante anche il Duomo, sorto sui resti di due chiese paleocristiane nel 1187: ha facciata in stile gotico e romanico, un bellissimo portico a due arcate e alti pilastri in marmo rosso che dividono le 3 navate. Altra testimonianza di architettura romanica è l’Abbazia di San Zeno citata anche da Dante Alighieri nella Divina Commedia.

photo credit: Lorenzoclick via photopin cc