Vienna è una delle città d’arte più bella d’Europa, patria di Mozart, Shubert e Beethoven racchiude in se stessa un fascino sublime che non può non catturare qualsiasi turista che vi si reca (per maggiori info sui musicisti austriaci consigliamo ‘La Forma dell’Ideale: Teoria e analisi della forma nei quintetti per pianoforte e fiati di Beethoven e Mozart’ di Marina Mezzina edito da GB EditoriA). Per questa ragione, specialmente nei periodi invernali, diviene la meta prediletta sia dai giovani che dalle coppie in cerca di attimi di romanticismo in una città molto romantica e attraente. In questa breve guida elencheremo cosa vedere a Vienna, cercando di non trascurare nessuna delle bellezze della ex capitale imperiale (per info su weekend romantici cliccate qui).

Simbolo dello genio artistico di una popolazione veramente dinamica è il Museo delle Belle Arti, attrattiva assolutamente da non perdere che può essere ammirata nella zona dei musei. Nel Palazzo sono conservate tutte le collezioni della famiglia imperiale asburgica, inoltre già il Palazzo di per se è un vero capolavoro per il suo stile architettonico.

Altra attrattiva assolutamente da non perdere è il Castello di Schonbrunn, circondato da un immenso parco pieno di statue che lo rendono veramente suggestivo. Le stanze sono arredate in uno stile architettonico sublime degno della famiglia reale più antica e potente d’Europa. Ogni stanza è veramente un gioiello da non perdere, è bene quindi non farsi prendere dalla frenesia di andare via in quanto ogni angola vale la pena di essere visto (per info su Vienna cliccate qui).

Da vedere è anche la Galleria d’Arte Austriaca, dove si può ammirare il  famoso quadro ‘Il bacio’ di Klimt, capolavoro indiscusso del panorama artistico-pittorico europeo che ha segnato un’epoca. Nelle vicinanze si può anche ammirare il Museo Barocco, altro edificio pieno di fascino che si deve assolutamente visitare e scrutare in ogni suo angolo  (per ulteriori info su Vienna cliccate qui).

photo credit: R.Halfpaap via photopin cc