León è una città spagnola con una popolazione di circa 140.000 abitanti che si trova nella comunità autonoma di Castiglia e León, alla confluenza dei fiumi Bernesga e Torío.
E’una città che vive molto sul turismo, in quanto è molto bella da visitare con tanti monumenti che risalgono al periodo romano, al medioevo, ma anche con diversi monumenti moderni, e attrazioni famose in tutto il mondo, come l’itinerario che viene seguito dai pellegrini che provengono dal centro Europa per il Santiago de Compostela.

Per chi viene a visitare questa città, troverà un clima di tipo mediterraneo continentale, con delle temperature fresche, con una media annua che si avvicina sui 11 gradi, e con delle estati che sono temperate anche grazie alla quota abbastanza alta e per la vicinanza dei monti Cantabrici. Gli inverni invece sono molto freddi, con temperature che scendono anche al di sotto dei – 5 °C e quindi sono da evitare.

I monumenti principali di questa bella città spagnola sono: la Cattedrale di Leon che è considerato un capolavoro dallo stile gotico che prende ispirazione dalle cattedrali francesi soprattutto per il loro stile. La costruzione di questa cattedrale è iniziata a partire dal 1205, e i lavori sono terminati dopo oltre due secoli; da visitare anche la Real Basílica di Sant’Isidoro, una chiesa romanica che è dedicata a Sant’Isidoro, ed è stata costruita nel luogo dove un tempo sorgeva un tempio romano dedicato a Mercurio. In questa zona si trova anche il Panteon Reale di León. Anche il Monastero di San Marcos de León, rappresenta una bella cosa da visitare, ovvero un grande complesso con delle forme rinascimentali, che è stata costruito tra il XVI e il XVIII secolo e completato anche in diversi periodi successivi.
Da visitare anche il Palacio de los Guzmanes, che è stato ordinato da Juan Quiñones y Guzmán,che era il vescovo di Calahorra. I lavori cominciarono nel 1560 con la supervisione Rodrigo Gil de Hontañón. E’ stato Sede della Diputación Provincial de León dal 1882; merita anche la Casa Botines, ovvero un opera d’Antonio Gaudí, da uno stile neoclassico, con una pianta trapezoidale, con quattro torri che terminano in pinnacoli.

Una delle attrazioni principali di questa città, è Il Camino de Santiago, che passa per il centro della città, e viene segnalato da dei simboli dei pellegrini, ovvero la conchiglia. Il percorso prosegue al di fuori di Leon, sempre con il percorso segnalato, dove si passa da una strada che attraversa una zona agricola, circondata da dei piccoli centri medioevali, con chiese romaniche ed ospizi. A circa 50 chilometri si trova anche Astorga, una bella cittadina medioevale sempre della provincia di León, di origine romana e sede vescovile
A Leon ci sono anche tanti musei interessanti, come: il Museo di León: ubicato nell’Edificio Pallarés, nella Piazza di Santo Domingo. Qui si può ripercorrere la storia di tutta questa provinicia fino dai tempi antichi; il Museo della Real Colegiata de San Isidoro, dove si trova il pantheon dei re dove sono esposte delle bellissime opere; il Museo Catedralicio Diocesano de León, che si trova all’interno della cattedrale di León; il Museo de Arte Contemporáneo de Arte de Castilla y León, ed il Museo Sierra-Pambley.