Secondo l’HPI (Hotel Price Index) Palermo è una delle città italiane per una vacanza low cost nei giorni di Pasqua.

Contando che si avranno a disposizione due o tre giorni, quali sono i posti da non perdere di questa bellissima città?

In questa città si mescola la cultura italica e quella araba, popolo che per molto tempo ha avuto il controllo della città, e che ha lasciato delle profonde tracce sia nelle sue architetture che nelle sue tradizioni.

Partendo da questo presupposto, non si può non fare una visita alla Cattedrale di Palermo, che nella sua lunga storia, è stata prima una chiesa consacrata a Maria, per essere trasformata poi in una moschea dopo l’invasione dei saraceni e tornare una chiesa dopo l’occupazione dei bizantini, i quali la ristrutturarono lasciando la loro impronta.

Ancora stile arabo nella Cappella Palatina, all’interno del Palazzo dei Normanni, che mantiene ancora intatto il fascino dell’arte islamica. Poco fuori Palermo, poi, un luogo da non perdere sono le Catacombe di Palermo, dove i frati cappuccini da sempre custodiscono i corpi dei defunti. Le mummie sono ben conservate: un luogo per stomaci forti.

Se c’è una cosa che non va assolutamente tralasciata della città sono i cannoli: non si può dire di essere stati in questa incantevole città se non si è assaggiato almeno uno di questi meravigliosi dolci.