Chi si reca in Umbria, non può non visitare il suo capoluogo, Perugia, che ne racchiude tutta la storia e l’evoluzione; Assisi, che ha dato i natali a S.Francesco e che conserva di lui tantissime tracce e testimonianze; Gubbio, legata anch’essa a S.Francesco, dal momento che vi si rifugiò; Terni, che mostra i segni dei bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale; Foligno, dove venne stampato il primo libro in lingua italiana, la Divina Commedia di Dante; Orvieto, con la sua cattedrale famosa in tutto il mondo per le sue decorazioni ed i suoi bassorilievi, nonché per i tanti affreschi importanti, tra cui quelli di Luca Signorelli.