L’India è un paese ricco di suggestioni che entra nel cuore di chiunque lo visita. Atmosfere, colori e tradizioni uniche che si mantengono immutate da millenni e che persistono e si rafforzano con la modernità e la prospettiva aperta sul futuro.

Delhi è stata capitale dell’India durante tutto il periodo imperiale, e lo rimase fino all’inizio dell’era coloniale, quando gli inglesi preferirono spostare la capitale a Calcutta.

Nonostante non fosse più la capitale Delhi non ha mai perso la sua importanza e la sua vitalità, tanto che tornò ad imporsi come città più importante all’inizio dello scorso secolo, quando l’imperatore Giorgio V decise di riportare qui il centro nevralgico della politica e dell’amministrazione del paese.

A tale scopo fu costruita un’altra città che potesse assolvere al compito di nuova capitale nell’era moderna, e così nacque Nuova Delhi. Questo incontro di passato e modernità è uno dei tratti distintivi di questa parte dell’India, dove il vecchio e il nuovo si incontrano per dare luogo a delle sinergie del tutto uniche.

Un territorio cosmopolita che ospita persone di tutto il mondo, che qui trovano la possibilità di vivere un posto in cui si respira la cultura e la tradizione di un mondo che fu e che, allo stesso tempo, è culla alla nascita della cultura moderna.