Per una vacanza all’insegna del turismo slow, lento, rilassato e in ottica green, il Delta del Po è il luogo perfetto. Canali, valli da pesca e tante golene creano il paesaggio tipico del Delta del Po che si divide poi tra due parchi: quello regionale del Veneto e quello dell’Emilia Romagna. Se decidete quindi di scoprire questo particolare ecosistema, con i suoi animali unici e la sua flora particolare, vi consigliamo alcuni itinerari interessanti.

Delta del Po: cinque modi per scoprirlo

  • La via delle Valli: se decidete di scoprire il Delta del Po, a piedi o in bicicletta, la via delle Valli è perfetta per chi ama la natura e vuole anche provare l’esperienza del birdwatching. Le specie animali che vivono in questo particolare ecosistema sono svariate e le si possono ammirare tutte soprattutto lungo l’argine sinistro del fiume. Proseguendo si arriva lungo la “Via della Bonifica” dove si possono ammirare diversi siti di archeologia industriale.
  • Il bosco della Mesola: chiamato anche “Boscone” o “Gran Bosco”, questo luogo è popolato da tantissimi animali tra cui daini e cervi, per la gioia soprattutto dei più piccoli. Si tratta di una foresta di lecci e querce dove si passeggia all’ombra degli alberi oppure tra dune. Tra le tante specie animali che potete osservare, come abbiamo detto ci sono anche i cervi: per osservarli però è necessario fare una escursione guidata con la guardia forestale in quando questi animali vivono nella zona più selvaggia dell’area e raggiungerlo senza l’aiuto di una guida esperta può essere problematico.
  • In barca nel Delta del Po: un itinerario speciale per andare alla scoperta di questa particolare area geografica è via “acqua”. Le escursioni in barca, guidate, vi porteranno alla scoperta di scorci unici del Delta del Po e, per chi vuole, potrete anche provare la pesca delle vongole. Partendo da Volano, Mesola e Goro, i percorsi si snodano tra le acque tranquille della zona nord del Delta del Po e potete scegliere se fare un itinerario di un’ora o due, oppure di tutta una giornata.
  • Valli di Comacchio: se vi trovate nel Delta del Po un itinerario imperdibile è sicuramente quello intorno a Comacchio. Da qui, passando per l’argine Fattibello e arrivando poi alla località Stazione di Foce, il percorso è mozzafiato e permette poi di incontrare tantissime varietà di uccelli come l’affascinante gabbiano corallino per via del suo becco color rosso. In questo tour poi incontrerete anche le vasche di sale, uno spettacolo unico. Da qui, per scoprire poi veramente le valli di Comacchio si passa da Donnabona, Sant’Alberto, Boscoforte, Valle Furlana, Volta Scirocco.
  • La Destra del Po: ultimo itinerario che vi proponiamo, in bicicletta in questo caso, si snoda lungo la pista ciclabile più lunga d’Italia. Sono 125 chilometri di strada percorribile in bicicletta che da Stellata di Bondeno, arriva fino a Gorino Ferrarese lungo un percorso spettacolare, pianeggiante e adatto a tutti i ciclisti più o meno esperti.