È stata presentata in questi giorni a Bruxelles dal vicepresidente della Commissione europea, responsabile per l’Industria e l’Imprenditoria Antonio Tajani il decalogo dei diritti dei turisti europei.

Si tratta di una lista di indicazioni per poter viaggiare in tutta sicurezza all’interno dei paesi dell’Unione Europea, in cui si parla dei diritti ma anche delle responsabilità di ogni turista.

1. In Europa  viaggi con un semplice documento d’identità, che dal 26 giugno 2012 è necessario anche per i bambini.

2. Per i viaggi al di fuori dell’Europa, la protezione e l’assistenza consolare sono assicurate presso tutte le rappresentanze diplomatica di qualsiasi Stato membro UE.

3. L’UE tutela i diritti dei passeggeri, attraverso appositi norme e regolamentazioni apposite per il trasporto aereo, su rotaia o via mare. Le tutele riguardano il diritto all’informazione, al rimborso in caso si cancellazioni o ritardi e l’assistenza gratuita a passeggeri a mobilità ridotta.

4. Pacchetti vacanze “tutto compreso”: l’UE precede rimborsi in caso di pacchetti turistici non corrispondenti a quanto presentato nel contratto.

5. L’UE ha imposto una riduzione delle tariffe per il traffico internazionale, sia voce che internet.

6. in caso di incidente o malattia in un altro Paese europeo, si ha diritto agli stessi servizi d’assistenza sanitaria che sono garantiti nel proprio Paese d’origine.

7. Se si viaggia con il cane o il gatto, è necessario munirsi del passaporto europeo per gli animali da compagnia.

8. In caso di pericolo o emergenza, chiamare il numero unico europeo: 112.

9. Mantenere un comportamento civile e “etico”, rispettoso dell’ambiente, delle culture e delle tradizioni della comunità ospitante.

10.Non mettersi mai alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droghe.