È tutto pronto per partire? I documenti sono in regola?

Anche se molti di voi pensano di essere nella norma, è bene controllare accuratamente, soprattutto per chi viaggia con minori al seguito, perché dal 26 giugno è entrata in vigore una nuova normativa sui documenti di viaggio dei minori.

Il problema è stato, come spesso accade in Italia, che non c’è stata sufficiente informazione da parte delle autorità preposte né da parte delle agenzie di viaggio o dei tour operator e, in questi ultimi giorni, sono stati numerosi i casi in cui le famiglie con minori hanno dovuto rinunciare alla vacanza rimanendo bloccati in aeroporto perché i documenti presentati al check in non erano più validi.

Infatti, la normativa europea prevede che tutti i minori abbiano un documento individuale, che sia il passaporto o la carta d’identità (il documento necessario varia a seconda della destinazione del viaggio). Passaporti e carte d’identità con apposto il nome dei figli minori non sono più valide.

Inoltre, per i minori che viaggiano con degli accompagnatori (parenti o personale specializzato) necessitano, fino ai 14 anni, di una dichiarazione di accompagno.

Le procedure per ottenere i documenti sono quelle solite. Per tutte le informazioni si può visitare il sito della Polizia di Stato.