Quante volte in fila al tornello dell’aeroporto, alla stazione del treno o appena saliti in macchina ci si è accesa quella lampadina recondita nella testa “ho dimenticato qualcosa”. Un vecchio film degli anni novanta voleva una mamma sbadata dimenticare addirittura il figlio; noi ci accontentiamo di ricordare i documenti di identità, che è di fondamentale importanza controllare prima di una partenza. Ecco quali sono i documenti da controllare prima di partire e alcuni piccoli ma importanti accorgimenti.

Secondo le stime dell’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, gli italiani che partiranno per le vacanze, quest’anno, saranno appena il 38,5%. Ciò nonostante occhio alle insiedie, ecco i consigli di Federconsumatori e Adusbef:

Documenti prima di partire e recapiti utili

• Prima di partire, verificate sempre quali sono i documenti necessari per tutta la famiglia, specialmente se si viaggia con figli minori.

• Alcuni Paesi richiedono visti di ingresso e documenti d’espatrio, è bene tenere presente che le modalità ed i tempi per ottenerli variano a seconda della Nazione.

• Per evitare inconvenienti, un’operazione molto intelligente è quella di scansionare i documenti di identità dei passeggeri ed i documenti del viaggio, inviandone copia alla propria email, in modo da poterne stampare una copia in qualsiasi parte del mondo.

• In viaggio, non dimenticate di portare con voi tutti gli opuscoli, i contratti e le ricevute rilasciate dall’agenzia dove avete effettuato la prenotazione. Inoltre non dimenticate i recapiti telefonici ed e-mail dell’agenzia, del tour operator, e dello sportello s.o.s. Turista, per segnalare immediatamente eventuali disagi e anomalie.