Sarà a Roma da giovedì 20 giugno EatItaly, il grande baxar dell’alimentazione allestito nel quartiere Ostiense nella zona dell’Air Terminal, struttura progettata per i Mondiali italiani del 1990.

Una struttura di quattro piani, che si estende per una superficie di 17 mila metri quadrati,  sulla quale sono stati allestiti 23 luoghi di ristoro, 40 aree didattiche, 8 luoghi di produzione a vista e 14 mila punti vendita.

Numeri straordinari per una manifestazione che si concentra sull’obiettivo di far conoscere e di promuovere il cibo made in Italy, i prodotti e le materie prime della nostra terra.

EatItaly, che si fregia della collaborazione di Gambero Rosso, è già presente in Italia con 8 punti vendita e con la manifestazione romana vuole rafforzare la sua presenza tra la popolazione italiana, dando l’opportunità di conoscere da vicino i metodi di lavorazione e di degustare i prodotti che arrivano, in particolar modo, dalla regione che ospita questa iniziativa.

La maggior parte dei prodotti, infatti, sono a chilometri zero e verranno offerti, sia nei punti vendita  che nei punti di ristorazione, a prezzi molto concorrenziali rispetto a quelli con i quali si trovano comunemente in commercio.

EatItaly è l’occasione per passare un week end a tema culinario, che, oltre a dare soddisfazione al gusto, è un ottimo modo per conoscere e apprezzare la nostra tradizione gastronomica.