È uno studio di Booking.com a evidenziare quali sono le ansie di un viaggiatore comune che spesso viene “frenato” da barriere linguistiche e preoccupazioni di ogni tipo. Quasi la metà, ovvero il 44%, dei viaggiatori di oggi, vuole vivere un’esperienza senza limiti e godersi il viaggio al massimo venendo a contatto con nuove realtà, nuove culture, senza il timore di allargare i propri orizzonti. Ma ci sono diversi fattori che bloccano le nostre ambizioni, i nostri sogni. Ecco quali sono.

La prima grande preoccupazione riguarda la lingua. Per il 28% degli intervistati non conoscere una lingua può scoraggiare dall’organizzare un viaggio mentre 1 su 5 teme di perdersi per il fatto di non parlare l’idioma locale. Il 34% dei partecipanti ha paura di avere problemi nella ricerca dell’alloggio e il 26% teme di trovarsi in situazioni insolite durante il viaggio. Più della metà (52%) dei viaggiatori ammette di affidarsi spesso alla tecnologia per superare questi timori.

Aumentano anche i viaggiatori che vogliono uscire dalla propria “comfort zone” confermando di voler vivere un’esperienza speciale anche se, come ribadiscono, hanno dovuto a rinunciare a diversi viaggi a cause di ansie e paure.  Questi i viaggi più gettonati (ma che spaventano tanto): viaggio di volontariato (39%), avventura gourmet (38%), viaggio misterioso (38%), viaggio sabbatico (36%) e viaggio alla scoperta delle proprie origini (36%).

Pepijn Rijvers, Senior Vice President e Chief Marketing Officer di Booking.com, ha dichiarato:

Viaggiare ci permette di realizzare i nostri sogni, fare nuove esperienze e arricchire la nostra vita. Non vogliamo solo far conoscere posti fantastici ai viaggiatori, ma soprattutto mettere a loro disposizione la nostra conoscenza e consigli sulla destinazione, affinché chi viaggia si senta ispirato ad andare oltre la classica vacanza, ad approfittare delle fantastiche opportunità che si presentano durante l’esperienza. In quanto sostenitori dell’innovazione nel settore turistico, cerchiamo sempre di usare le scoperte tecnologiche più recenti per semplificare l’esperienza dei viaggiatori, permettendo loro di scoprire il mondo, ovunque vogliano andare e qualunque attività vogliano provare.