In Italia che piaccia o no non si rinuncia alla vacanza la mare, nell’immaginario collettivo del belpaese il vacanziero di casa nostra è quello che carica armi e bagagli sull’utilitaria e parte con la famiglia, come in una scena del noto film Fantozzi.

Quest’anno, come del resto ogni anni, sono moltissimi gli italiani che scelgono il mare come destinazione e a farla da padroni sono le due regioni dell’Emilia Romagna e della Puglia.

Quest’ultima in particolare risulta gettonatissima e registra un forte aumento delle ricerche online di alberghi (+45%).

Gallipoli (+7%), Vieste (+5%) e Otranto (+11%) le città più ricercate, mete in cui i listini tariffari hanno gia’ spiccato il volo a luglio arrivando a toccare incrementi di quasi il 50%.

L’Emilia Romagna, regina indiscussa di ogni estate italiana per la sua vivacissima riviera,  con la resta alla guida della classifica e si conferma leader incontrastata delle mete al mare.

Rimini e Riccione più ambite del’estate. Se Rimini polarizza l’attenzione del mercato internazionale, soprattutto tedesco, Riccione (161 euro per una doppia) in questo momento viene scelta dagli italiani alla stregua di Rimini (124 euro) e guadagna +28% nelle ricerche rispetto allo scorso anno, “ritoccando” il listino prezzi del 7% in confronto al luglio 2010.

A sbarcare in classifica quest’anno poi c’è la Sicilia che si accaparra il primato di meta più economica: tra Palermo (88 euro), Trapani con 87 euro per notte a doppia in media, Agrigento a 89 euro e Catania a 94.