L’Estonia è lo stato baltico situato più a settentrione, verso sud confina con la Russia e la Lettonia, la parte settentrionale è bagnata dal mar Baltico, dove sono situate le tante isole del suo territorio, come Saaremaa e Hiiumaa.

All’interno il territorio è prevalentemente pianeggiante, con un’alta presenza di laghi, fiumi e foreste. Il clima non è sempre favorevole, piuttosto freddo in inverno, con temporali improvvisi, e temperato in estate, ma è una meta da non perdere per chi è un appassionato di vacanze naturalistiche.

L’Estonia, infatti, ha una flora e una fauna molto ricche e particolari, il suo territorio ospita animali come lo scoiattolo volante, l’aquila dorata e la cicogna nera.

Numerosi anche i parchi naturali dove osservare queste e altre specie protette: il Parco Nazionale di Lahemaa, che, oltre ad offrire uno spettacolo naturale magnifico, conservate al suo interno numerose ville appartenenti ai dominatori dei secoli scorsi, prima gli svedesi poi i russi.

Nel Parco Nazionale di Soomaa è possibile fare una gita con la Haabja, la tradizionale canoa del luogo, attraverso la laguna all’interno del parco.

Per chi volesse aggiungere del divertimento alle gite naturalistiche da non perdere il Festival della Canzone Estone, che dal 1869 e ogni cinque anni, attira in Estonia circa 200.000 persone, tra turisti e artisti.