Dici Fiat e subito ti vengono in mente una serie di modelli di auto che hanno scritto la storia dell’Italia. Perché in fin dei conti l’azienda torinese ha sempre rappresentato lo spirito del nostro paese e ha sempre cercato di rispondere a delle precise necessità.

In questo quadro d’insieme s’inserisce anche il nuovo Fiat Doblò, che dalle parti di Torino hanno subito etichettato come “Active Family Space”. Una vettura che risponde alle esigenze della famiglia moderna, quella che non si ferma mai e usa la macchina tutta la settimana, nei giorni lavorativi ma anche nelle pause di svago come può essere il week end, senza alcun limite di spazio e fruibilità.

Un modello giunto alla sua quarta generazione, dopo la nascita del 2000 e i restyling del 2005 e del 2010 e che sembra non patire per nulla la crisi, anzi. Ancora oggi si pensa al Fiat Doblò e subito si viaggia con la mente, ad un’auto che tutti vogliono per la sua versatilità. E sarà anche per questo che, dal suo lancio sul mercato, il Doblò ha superato il milione e 400mila immatricolazioni (dato complessivo tra versione automobilistica e versione veicolo commerciale).

Per chi cerca una vettura che quindi sappia coniugare le esigenze di una famiglia sempre attiva, in movimento, o che magari ha nel suo capofamiglia un piccolo imprenditore che necessita di spazio per movimentare la sua merce, ecco che Fiat Doblò diventa un progetto vincente, in quanto si è saputo evolvere negli anni rispondendo alle diverse esigenze di mobilità, comfort e rispetto ambientale che si sono succedute nella società odierna.

Senza dimenticare il suo design, delle linee morbide e sinuose, sia in esterno che in interno, che hanno saputo completamente rinnovare la vettura nel corso degli anni ed infondere quell’idea di dinamismo e personalità, con un frontale moderno e distintivo sul quale spiccano i nuovi paraurti e il cofano affusolato e coerente con la curva del tetto. Senza venire meno a discorsi molto importanti e moderni come quelli legati alla tecnologia: il sistema multimediale Uconnect con touchscreen a colori da 5” ne è solo un esempio.

Al suo interno il Doblò offre una moltitudini di soluzioni incredibili: fino a 7 posti a sedere, che possono essere facilmente reclinati grazie a delle leve, un ampio bagagliaio da 790 litri (ai vertici del segmento), numerosi vani portaoggetti e il sedile posteriore sdoppiato. Per quanto riguarda l’infotainment, due sono i livelli di contenuti proposti, a seconda degli allestimenti, con display a matrice attiva, radio FM / AM, USB media player/collegamento per iPod, presa AUX-In, volume automatico in base a velocità, tecnologia Bluetooth e, a richiesta, comandi al volante.

E poi i più avanzati dispositivi elettronici di sicurezza, come il l’ABS con il correttore elettronico di frenata EBD, l’ESC completo dei sistemi ASR (Anti Slip Regulation), HBA (HydraulicBrake Assist) e Hill-Holder che assiste il guidatore nelle partenze in salita. Senza dimenticare le sospensioni Bi-link, che offrono una forma di comfort a bordo senza precedenti, arricchita da un abitacolo molto luminoso, arioso e con un eccellente climatizzazione e diffusione del suono. Airbag anteriori di serie, sistema ESP e funzione Hill Holder a completare il pacchetto.

Infine, la gamma di motorizzazioni: il Nuovo Doblò è proprio per tutti, visto che in commercio si trovano ben sette varianti con sette differenti propulsori. La potenza va dai 90 ai 135 CV, per un’alimentazione a benzina, diesel o metano. Un successo che viene anche confermato dal fatto che si tratta di una vettura in vendita in ben 29 Paesi dell’area EMEA e che viene offerta con tre differenti allestimenti: Pop, Easy e Lounge.
Nel dettaglio, disponibili due propulsori benzina (1.4 95 CV e il 1.4 T-JET 120 CV ), tre turbodiesel (1.6 Multijet 90 CV, anche con cambio robotizzato Dualogic, 1.6 Multijet 105 CV e 2.0 Multijet 135 CV) e due bi-fuel (benzina/metano) da 1.4 T-JET 120 CV Natural Power.