Il mare è un elemento naturale che, da sempre, affascina gli esseri umani. Quando andiamo in vacanza, soprattutto durante l’estate, ci sarà sicuramente capitato di sederci in spiaggia, magari al tramonto quando anche gli ultimi turisti vanno via, e ammirare il mare. Il suo moto perpetuo, il rumore delle onde sulla battigia, crea in noi una sorta di quiete inaspettata, ma anche un po’ di malinconia laddove il nostro umore non sia dei più allegri. Il mare è una potenza, un forza naturale che, per chi crede all’energia, riesce a riequilibrare la nostra anima. Poeti, scrittori, cantanti, artisti di ogni genere, tutti hanno dedicato, almeno una volta, una canzone o una frase al mare. Ecco allora che abbiamo raccolto per voi le dieci frasi più belle dedicate al mare da poter rileggere quando avete nostalgia delle vacanze, delle spiagge o vi trovate con una conchiglia all’orecchio nella speranza di riprovare quelle belle sensazioni che solo il mare può suscitare.

Le frasi più belle legate al mare

  • Il mare ha questa capacità; restituisce tutto dopo un po’ di tempo, specialmente i ricordi. Carlos Ruiz Zafón
  • Il mare non è mai stato amico dell’uomo. Tutt’al più è stato complice della sua irrequietezza. Joseph Conrad
  • Se vuoi costruire una barca, non radunare uomini per tagliare legna, dividere i compiti e impartire ordini, ma insegna loro la nostalgia per il mare vasto e infinito. Antoine de Saint Exupéry
  • Quando sei in mare la tua mente è sgombra, libera da qualsiasi confusione, sei concentrato. Ad un tratto la luce diventa più nitida, i suoni sono più ricchi e tu sei invaso dalla profonda, potente presenza della vita… George Byron
  • Uomo libero, sempre il mare tu amerai. Charles Baudelaire
  • Nelle citta senza mare chissà a chi si rivolge la gente per ritrovare il proprio equilibrio… forse alla Luna. Banana Yoshimoto.
  • Sono logoro di anni, e stanco. Ma non posso escludere che esista vicino a me una spiaggia, e una giornata piena di sole, e una disobbedienza che mi farà balzare come da giovane dalla mia poltrona di vecchio, e mi farà correre verso quel mare, gioioso e accogliente, anche se fosse l’ultima ora della mia vita. Stefano Benni
  • Quando si varca l’arco di ingresso al tempio dei sogni, lì, proprio lì, c’è il mare. Luis Sepulveda
  • Ah, io non chiederei d’essere un gabbiano né un delfino; mi accontenterei d’essere uno scorfano – ch’è il pesce più brutto del mare – pur di ritrovarmi laggiù, a scherzare in quell’acqua. Dacia Maraini
  • Il mare incanta, il mare uccide, commuove, spaventa, fa anche ridere, alle volte, sparisce, ogni tanto, si traveste da lago, oppure costruisce tempeste, divora navi, regala ricchezze, non dà risposte, è saggio, è dolce, è potente, è imprevedibile. Ma soprattutto: il mare chiama. Alessandro Baricco