Le Galápagos sono un arcipelago composto da quattordici isole, che appartengono amministrativamente all’Ecuador, situate nell’Oceano Pacifico.

La loro particolare conformazione e posizione, le isole sono distribuite sia a sud che a nord dell’Equatore, ha fatto in modo che su questi territori si formassero diverse specie di vita, sia flora che fauna, che ispirarono molti degli studi di Charles Darwin, dai quali nacque “L’evoluzione della Specie”.

Il simbolo di queste meravigliose isole sono le tartarughe giganti, da cui prendono anche il nome; galapego è, infatti, il termine spagnolo che definisce questi animali, la specie più grande al mondo che può arrivare a pesare più di 200 chilogrammi.

Nonostante le isole dell’arcipelago delle Galápagos siano da tempo sotto la protezione dell’Unesco e di altre organizzazioni che hanno lo scopo di preservare la loro unicità naturale, proprio per la presenza in queste isole di tantissime specie endemiche, che non hanno uguali in nessun altro posto del mondo, alcune di loro, tra cui proprio le tartarughe giganti, sono a rischio di estinzione.

Il modo migliore per visitare queste isole, che, se si tratta di turismo responsabile, è anche un ottimo modo per contribuire alla salvaguardia e alla conservazione di questo habitat unico al mondo, è una crociera, che può durare dai 5 ai 15 giorni, per scoprire tutti gli angoli e gli scorci più interessanti delle isole di Darwin.