Nonostante la primavera sia già arrivata, il freddo continua imperterrito a soffiare un vento gelido, portando maltempo e precipitazioni anche nevose al nord e parte del centro.
Felici, come la Pasqua che sta per arrivare, gli amanti delle località in alta quota che godono di abbondanti nevicate e piste ottimamente battute.
Ma chi supera abbondantemente la neve al suolo è sicuramente la stazione sciistica del Ghiacciaio Presena, posto a sud del Passo del Tonale, la cui moderna cabinovia porta a 2.585 metri d’altitudine: da qui, una seggiovia e un paio di skilift portano gli sciatori sulla Cima Presena a quota 3089 metri.
Il panorama è davvero straordinario, merito le montagne imponenti che circondano il ghiacciaio come una corona, scorci mozzafiato che i freerider possono ammirare attraverso i più bei fuoripista dell’arco alpino: Maroccaro, Mandorne, Cima Venezia e Pisgana.
Il Ghiacciaio Presena è uno dei pochissimi ghiacciai in Italia su cui è possibile sciare anche in estate (da ottobre a luglio); sempre durante la bella stagione è possibile praticare trekking percorrendo un emozionante itinerario alpinistico tra le memorie della Grande Guerra: infatti proprio qui hanno combattutto i soldati italiani e autriaci la prima guerra mondiale.
Tra le attrazioni del Ghiacciaio Presena c’è anche la galleria multimediale della prima Guerra Mondiale e il Sentiero dei Fiori con le nuove passerelle.

photo credit: Michal Reichl via photopin cc